Contenuto principale

OBIETTIVI

 

LE FINALITA' DELLA SCUOLA

 

PREMESSA

L'Istituto Comprensivo di Faloppio ribadisce che la finalità generale della scuola è quella di favorire la formazione armonica della personalità degli alunni, valorizzando e sviluppando le loro capacità, per rendere possibile una adeguata integrazione sociale e per consentire un'ottimale prosecuzione della formazione successiva.

Le finalità dell’Istituto sono tracciate nei seguenti quattro valori fondamentali:

 • La persona che apprende

 • Una nuova cittadinanza (cittadinanza attiva)

 • L’inclusione

 • La dimensione della comunità (Locale-Globale)

 I principi ispiratori sono, in sintonia con quanto affermato nelle Indicazioni Nazionali, quelli della Costituzione Italiana.

 

LA SCUOLA HA IL COMPITO DI: 

a) promuovere l'acquisizione degli alfabeti di base della cultura e la pratica consapevole della cittadinanza attiva

b) accompagnare l'alunno nell'elaborazione del senso della propria esperienza

c) perseguire il miglioramento della qualità del sistema d'istruzione

d) prevenire la dispersione scolastica

IL SENSO DELL'ESPERIENZA

La scuola promuove quel primario senso di responsabilità che si traduce nel fare bene il proprio lavoro e nel portarlo a termine, nell'avere cura di sé, degli oggetti, degli ambienti che si frequentano, sia naturali sia sociali.

ALFABETIZZAZIONE CULTURALE DI BASE

La scuola primaria mira all'acquisizione degli apprendimenti di base, come il primo esercizio dei diritti costituzionali, offrendo l'opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive (conoscenze da acquisire mediante le varie discipline), emotive, affettive, sociali, corporee, etiche e religiose.

La scuola secondaria di primo grado rappresenta la fase in cui si realizza l'accesso alle discipline come punti di vista sulla realtà e come modalità di interpretazione, simbolizzazione e rappresentazione del mondo.

CITTADINANZA E COSTITUZIONE

La ridefinizione terminologica da "educazione alla convivenza civile" a "Cittadinanza e Costituzione" intende evidenziare che questa disciplina non è e non può ritenersi genericamente "educativa", ma deve fondarsi su specifici saperi da tradurre efficacemente in competenze nell'ambito di una democrazia partecipativa, agita all'insegna dei valori indicati nella Costituzione, della legalità e dell'etica della responsabilità.
Educare alla cittadinanza consapevole e rispettosa degli altrui bisogni e diritti significa soprattutto educare al rispetto della legge. L'educazione - formazione alla cittadinanza mira a formare il cittadino responsabile, partecipe, capace di analizzare e conoscere la realtà circostante e di proporre soluzioni concrete.
A questo scopo vengono promosse esperienze significative che consentano di sviluppare senso di legalità e l'etica della responsabilità, che si realizzano nel dovere di scegliere e agire in modo consapevole e che implicano l'impegno a elaborare idee e a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.

Questa disciplina non è e non può ritenersi genericamente "educativa", ma deve fondarsi su specifici saperi da tradurre efficacemente in competenze nell'ambito di una democrazia partecipativa, agita all'insegna dei valori indicati nella Costituzione, della legalità e dell'etica della responsabilità.