Contenuto principale

OBIETTIVI PRIORITARI

Il successo scolastico

ll percorso formativo si basa su un progetto che sviluppa l'acquisizione di contenuti culturali e di abilità sempre più complesse, ma calibrate sulla realtà della classe a seguito di un'accurata analisi della situazione di partenza. 

L'organizzazione delle attività ed i progetti rispondono all'obiettivo prioritario del massimo successo scolastico di ogni alunno, in rapporto alla capacità e agli interessi che manifesta.
Dette finalità richiedono un quadro di riferimento chiaro per tutte le componenti della scuola, affinché si possano instaurare rapporti educativi e relazionali il più possibile costruttivi, perché fondati su presupposti e valori espliciti e condivisi.

La continuità educativa

I docenti elaborano la programmazione tenendo conto delle esigenze del contesto socio-culturale in cui operano e  della situazione di partenza delle classi e delle condizioni di lavoro degli operatori scolastici, in un'ottica di continuità.

Per quanto riguarda gli alunni ci si è resi conto che gli ambiti in cui è opportuno che la scuola intervenga, sono quelli relativi alla sfera dei rapporti interpersonali, alla sfera della comunicazione e alla valorizzazione dell'identità personale.

La condivisione dei progetti con tutta l'Utenza

Attraverso le varie articolazioni del lavoro dei docenti e la partecipazione dei genitori, nei vari organismi collegiali, la scuola promuove la cultura attiva della progettualità condivisa e della valutazione del proprio operato.

 

OBIETTIVI TRASVERSALI

I docenti si propongono di perseguire obiettivi educativi e didattici imperniati sulle tre componenti della personalità di ogni alunno:

Sapere ( aspetto cognitivo)

Saper fare (comportamento di lavoro)

Saper essere (con se stesso e con gli altri)

Gli obiettivi sono perseguiti attraverso le seguenti impostazioni metodologiche di fondo:

  • Valorizzare l’esperienza e le conoscenze degli alunni.
  • Attuare interventi adeguati nei riguardi delle diversità.
  • Favorire lo sviluppo del senso critico attraverso l’esplorazione e la scoperta.
  • Incoraggiare l’apprendimento collaborativo.
  • Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere.
  • Realizzare percorsi in forma di laboratorio.

COMPORTAMENTO CIVILE E SOCIALE

  • AUTOCONTROLLO
    Si intende la capacità di gestire i propri stati emozionali, esprimendoli in modo adeguato in ogni contesto (anche gita/visita d'istruzione):
    • saper tollerare l'attesa per il soddisfacimento di una necessità;
    • saper accettare le regole di ogni contesto
    • saper accettare le contrarietà o difficoltà quotidiane;
    • saper prevedere e quindi accettare le conseguenze del proprio comportamento;
    • sapersi adattare di fronte alle consegne di lavoro accettando situazioni nuove ed impreviste;
    • saper tener conto degli altri, rispettandoli;
    • avere un comportamento sempre corretto con tutti.

  • SOCIALIZZAZIONE
    Si intende la capacità di gestire i propri stati emozionali, esprimendoli in modo adeguato in ogni contesto (anche gita/visita d'istruzione):
    • saper tollerare l'attesa per il soddisfacimento di una necessità;
    • saper accettare le regole di ogni contesto;
    • saper accettare le contrarietà o difficoltà quotidiane;
    • saper prevedere e quindi accettare le conseguenze del proprio comportamento;
    • sapersi adattare di fronte alle consegne di lavoro accettando situazioni nuove ed impreviste;
    • saper tener conto degli altri, rispettandoli;
    • avere un comportamento sempre corretto con tutti.

COMPORTAMENTO DURANTE IL LAVORO

  • PARTECIPAZIONE
    • essere attenti alle attività proposte, per il tempo necessario;
    • sapere intervenire spontaneamente e in modo ordinato con argomentazioni pertinenti e valide;
    • sapere ascoltare gli altri;
    • sapere rispettare gli altri (adulti e coetanei).

  • IMPEGNO
    • sapere lavorare in classe con continuità e profitto;
    • saper svolgere quanto assegnato per casa con puntualità e regolarità;
    • saper svolgere il lavoro assegnato con cura.

  • AUTONOMIA
    • avere cura del proprio materiale scolastico e portarlo regolarmente o secondo le necessità;
    • saper organizzare in autonomia il lavoro proposto, utilizzando le proprie conoscenze o le istruzioni ricevute;
    • saper assumere iniziative o fare proposte pertinenti;
    • saper collaborare nel lavoro di gruppo eseguendo quanto di propria competenza;
    • saper coordinare il lavoro di gruppo.

ABILITÀ COGNITIVE

  • ANALISI
    • saper osservare, individuando tutti gli elementi richiesti;
    • comprendere tutti i messaggi proposti nei vari linguaggi;
    • memorizzare tutti gli elementi richiesti;
    • saper applicare correttamente concetti, regole, procedure.

  • SINTESI ED ESPRESSIONE
    • saper esprimere, per iscritto, con ordine, chiarezza e proprietà di linguaggio, esperienze personali e conoscenze acquisite;
    • saper comunicare oralmente con ordine, chiarezza e proprietà di linguaggio esperienze e conoscenze;
    • saper rielaborare con padronanza le conoscenze acquisite;
    • saper usare il linguaggio proprio di ciascuna disciplina e più adeguato alle varie situazioni comunicative.

  • METODO DI STUDIO
    • studiare con regolarità applicando le tecniche apprese;
    • saper organizzare il proprio studio personale con metodo e sistematicità.