Contenuto principale

RICHIESTAGENITORI

RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA

PREMESSA

La scuola intende rafforzare il rapporto con le famiglie degli alunni affinché gli indirizzi educativi siano il più possibile in sintonia, nell'interesse della crescita di ogni alunno e nel rispetto delle linee guida presenti nel POF
La scuola ritiene importante il dialogo con i genitori che consente di capire meglio le caratteristiche degli alunni e di esaminare insieme eventuali problemi educativi e di apprendimento per poterli affrontare.
Il compito della scuola è quello di far acquisire non solo competenze, ma anche valori da trasmettere per formare cittadini che abbiano senso di identità, appartenenza e responsabilità.
Ciò ha determinato l'introduzione del Patto Educativo di Corresponsabilità (D.P.R n. 235/2007), un documento orientato a porre in evidenza il ruolo strategico che può essere svolto dalle famiglie nell'ambito di un'alleanza educativa che coinvolga la scuola, gli studenti e i loro genitori, ciascuno secondo i rispettivi ruoli e responsabilità. Il "patto" vuole essere uno strumento innovativo attraverso il quale declinare i reciproci rapporti. Pertanto, all'inizio dell'anno scolastico, viene richiesta la sottoscrizione anche da parte degli studenti e dei genitori, finalizzata a definire i diritti e i doveri che intercorrono tra l'istituzione scolastica, gli studenti e le famiglie.
Nella medesima ottica si pone il Regolamento d'Istituto (D.P.R. n. 235/2007), che è da leggersi non solo come la previsione di sanzioni rigide, ma anche come una richiesta di impegno e responsabilità, da parte delle famiglie e della scuola, su regole e percorsi condivisi.
L'obiettivo prioritario di tale documento non è ripristinare l'osservanza delle regole, ma far acquisire che la libertà personale si realizza nel rispetto dei diritti degli altri e nell'apprendimento dei propri doveri.

 

COLLOQUI CON LE FAMIGLIE

In entrambi gli ordini di scuola, nel mese di ottobre, in occasione delle elezioni dei rappresentanti di classe, si svolge un'assemblea rivolta a tutti i genitori, durante la quale si illustrano, in linea generale, le attività didattiche annuali.
Per comunicare con i genitori vengono utilizzati modalità, tempi e strumenti specifici per i diversi ordini di scuola.

SCUOLA PRIMARIA

Gli insegnanti comunicano con i genitori negli incontri a loro riservati, che possono essere individuali (docente-genitore) o collegiali (assemblea di classe).
Tali incontri hanno cadenza bimestrale o trimestrale, secondo un calendario prestabilito nel piano annuale (novembre, febbraio, aprile, giugno).
In caso di particolari esigenze (su richiesta dei docenti o dei genitori) potrà essere concordato un incontro al di fuori degli orari programmati.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

I professori ricevono settimanalmente i genitori, nell'ora segnalata sul libretto scolastico degli alunni.
Sono previsti inoltre tre incontri serali con le famiglie, secondo un calendario prestabilito nel piano annuale (dicembre, febbraio e maggio) per favorire la partecipazione di quei genitori che hanno difficoltà ad accedere agli appuntamenti antimeridiani.
In caso di particolari esigenze (su richiesta dei docenti o dei genitori) potrà essere concordato un incontro al di fuori degli orari programmati.


STRUMENTI PER COMUNICARE

Il diario scolastico per la scuola Primaria e il libretto personale dell'alunno della scuola Secondaria di Primo Grado sono gli strumenti di riferimento per le comunicazioni tra genitori e docenti.

 

RAPPORTI DOCENTI-GENITORI

Il docente è tenuto al segreto professionale. Nulla deve trapelare di quanto detto nei Consigli di Interclasse e nei Consigli di Classe, nei colloqui tra docenti o con il Dirigente scolastico, tanto meno il parere degli altri docenti.
Se i genitori desiderano chiarimenti rispetto alle scelte didattiche di un docente è opportuno che si rivolgano direttamente al docente stesso o al Dirigente scolastico, evitando di parlarne con terzi.

 

I RAPPRESENTANTI DI CLASSE

Durante la prima assemblea, tenuta nel mese di ottobre, i genitori di ciascuna classe eleggono i propri rappresentanti.
I genitori eletti partecipano a tre riunioni all'anno ( Consigli di Interclasse della Scuola Primaria e Consigli di Classe della Scuola Secondaria di Primo Grado), durante le quali possono esprimere il loro parere nell'ambito delle problematiche scolastiche e per l'adozione dei libri di testo.
Il calendario delle riunioni e dei colloqui viene dato a tutti i genitori, per favorire al massimo la partecipazione di tutte le famiglie.
In collaborazione con gli enti locali e con le agenzie specializzate vengono promosse attività di formazione dei genitori.

RAPPRESENTANTI PLESSO DI PARE'

RAPPRESENTANTI PLESSO DI GIRONICO

RAPPRESENTANTI PLESSI DI CAMNAGO E GAGGINO

RAPPRESENTANTI SCUOLA SECONDARIA